Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programmata

Moderatore: maxlinux2000

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 4 ott 2014, 21:30

Scusa Mastro, non per polemizzare ma per capire ... ma tu sei felice o infelice per scelta? Infondo non credo di far un male a comprarmi il telefonino o il tablet ... non sono io che mi devo preoccupare di chi l'ha fatto e se l'hanno costretto alla schiavitù ... è il sistema che non funziona, noi siamo i suoi figli da una parte e dall'altra siamo coloro che hanno permesso che il sistema fosse questo. Eh già ... alla fine dei conti i colpevoli siamo noi, è la società... chi si è mai preoccupato per davvero di questa situazione? Mi riferisco a tutti, prima di quella che chiamiamo "la crisi" a chi caxxo gliene fregava qualche cosa di tutto ciò? Adesso iniziamo a toccare con mano e allora :sick: ....
Sapete che vi dico? A me la terra da coltivare non manca, la zappa ce l'ho e la so usare in tanti modi, non bastasse pure il calibro 12 per tenere alla larga i ladruncoli .... se non ci sarà più internet pazienza, il telefonino? Rotture di meno ... :lol:
Scherzi a parte, la mia zappa non ha mai sofferto di obsolescenza ... o forse si, mannaggia alla natura il manico c'ha il tarlo :lol:
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da mastrovetraio » 5 ott 2014, 8:54

Ciao, Arex. Per quanto posso, non acquisto nulla che sia marcato Apple, Nestlè, Unilever, Kraft e via dicendo, la lista è lunga. Oramai è tutto fatto in cina, e di là non si scappa. Ma se tutti comperassero anche solo il formaggio da chi lo fa, e non da una multinazionale, sarebbe un segnale forte. Qualcosa si può fare. Comunque preferisco acquistare cinese piuttosto che tedesco, coi Nazisti non voglio avere nulla a che fare.
La mia infelicità è una scelta, ho 2 figli in italia. Altrimenti sarei in Laos, o in Cambogia, o nel Brasile del sud o nel sud del Perù. Tutti posti dove valgono le persone, non le regole o le leggi.

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da maxlinux2000 » 5 ott 2014, 9:25

Arex, io stavo dicendo che a parte SAnità, Difesa, Giustizia, tutti gli altri servizi non dovrebbero essere sotto la giuristizione dello stato.
Quindi se hai mal di pancia, chiaramente vai dal medico (Sanità)
Se succede qualche grosso guaio nazionale o intgernazionale, deve provvedere l' esercito in uno o più delle sue sezioni... polizia, protezione civile, militari.... (Difesa)
Se ci sono contese giudiziali, ovviamente se va a porgere una denuncia, poi avvocato, giudice... (Giustizia)

Questo è il mio pensiero, tutto il resto dovrebbe essere nelle nostre mani.
La mia idea è quella di un Stato ridotto ai minimi termini e tutto il resto in mano ai privati, che ovviamente devono rispettare le leggi, altrimenti interviene la giustizia.

Non dico che i privati siano dei santi, perché non lo sono affatto, ma i privati non possono avere facilemnte la protezione politica, e quindi quando commettono reati, in breve si scoprono... e li pagano.
Quando invece è un politico a commettere reato.... ma quando mai hai visto un politico in carcere?

Quindi... "Stato Minimo" dovrebbe essere il motto.

Poi la gente deve essere libera di scegliere le proprie opzioni, come educare i tuoi figli, decidere a quale scuola inviarli, decidere da quali medici andare, decidere se vuoi aggiungere una finestra in casa tua senza permessi obbigatori, o tagliare un albero troppo cresciuto, o pitturare la casa di rosso pompiere con il tetto giallo limone.

E non mi dire che questa è anarchia, perché non lo è. Questa è libertà dentro a 4 regole base comuni a tutti, con il minimo necessario per non pestarci i piedi tra di noi.
Purtroppo siamo tutti differenti gli uni dagli altri, con gran dispiacere dei partiti sinistrosi, ma prima si accetta questo punto, prima arriva la libertà.

In europa manca un partito del genere.... uno che voglia smantellare lo stato e lasciare il minimo indispensabile.

ciao
MaX
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7261
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Ferrobattuto » 5 ott 2014, 22:44

maxlinux2000 ha scritto:Non dico che i privati siano dei santi, perché non lo sono affatto, ma i privati non possono avere facilemnte la protezione politica, e quindi quando commettono reati, in breve si scoprono... e li pagano.

Ma dove?..... Quì da noi? Ma per favore........
Glie ne frega un tubo al privato: pensa solo al "dividendo" di fine anno, tra i soci o gli azionisti, non glie ne frega un caxxo di te e ti spremerà sempre e comunque fino all'ultimo per arricchirsi! :angry:
È stata proprio la privatizzazione delle grandi società che prima erano gestite totalmente dallo Stato a ridurci al punto in cui siamo! ENI, ENEL, Telecom, le varie socità di gestione degli acquedotti, le società dei trasporti pubblici ecc ecc.
Mi sa che è un po' troppo che stai fuori dall'Italia.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 5 ott 2014, 23:04

@Mastro, acquista ciò che vuoi della marca che vuoi, farai del bene a qualcuno e del male a qualcun'altro ... non vedo aspetti totalmente negativi: ad esempio, le multinazionali sarebbero un vantaggio per il mondo se fossero moralmente corrette e non corrotte, se seguissero un metodologia meno speculativa ecc ecc ....
ma non vedo nemmeno un sistema che sia totalmente positivo ...
La tua scelta non è stata di essere infelice .. sei qui perché sei Italiano e vivi in questa società che neanche tu hai potuto scegliere come la vorresti. Non sei infelice per scelta ma perché l'equilibrio di questa società vacilla sempre di più verso un sistema fallimentare.
Non odiare i tedeschi ... tu stesso hai detto che loro vivono sotto un sistema più rigido del nostro ... e noi, a fare gli sbruffoni siamo fin troppo capaci.

@Max, probabilmente non avevo capito il senso del tuo precedente discorso ... ora ti dico che hai ragione, il sistema Stato va ridotto e ridimensionato ... le regole devono essere chiare e poche ... Non dico che ci si debba riportare ai dieci comandamenti ma sicuramente non come adesso.
Ogni cosa dev'essere in qualche modo regolamentata ma non in questa maniera. Qui abbiamo leggi su leggi, bis e comma bis ecc ecc ... praticamente ne fanno di nuove sull'argomento senza togliere di mezzo le vecchie ... son anni che dico che la prima cosa da fare è eliminare la costituzione italiana, anch'essa deve morire insieme a chi l'ha scritta .. è obsoleta!!!
Ogni legge va ripresa in mano, sintetizzata e resa chiara, non interpretabile a piacimento di avvocati e/o dei giudici! Ogni sistema va snellito e ogni cosa prima di altro deve seguire le regole della buona educazione e del rispetto reciproco. Sarà impossibile.

Ora però mi chiedo, se togliessimo il potere allo Stato ... a chi lo diamo? Come dice Ferro, se lo dai al privato siamo nella M tanto uguale.
(faccio notare che al Governo ci sono Italiani, e quelli la rispecchiano la società che c'è fuori)
Ora, ci facciamo governare dai tedeschi o dagli Arabi? :ph34r:
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ott 2014, 0:09

quello di fare governare i tedeschi non sarebbe una idea troppo cattiva... :)
... con la clausola che devono fare andare bene le famiglie italiane... io glielo darei il controllo per 10 anni rinnovabili via referendum.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ott 2014, 0:31

x ferro:
enel e telecom sono private? non lo sapevo...

Ma il problema non è che siano private o pubbliche, quanto che in italia con le leggi attuali non ci sono responsabilità, con la storia del bilanciamento dei poteri, in realtà non comanda nessuno e tutti allo stesso tempo.
Se le cose sono andate come mi immagino, sicuramente gli azionisti di enel e telecom, sono gli amici e parenti dei soliti nomi politici noti. Forse una piccola parte è in mano a dei privati, ma ininfluenti in ogni caso.

x arex:
Vi propongo di prendere la costituzione americana (che è la più recente) tradurla in italiano, cambiare i nomi propri, e abrogare la vecchia costituzione per la nuova.

Quella americana diciamo che per il momento è la migliore, poi che abbia anche lei le sue pecche, non lo metto in dubbio, ma sicuramente è la migliore comparata con quelle europee o orientali.
Forse quella inglese non sarebbe male, ma allora bisognerebbe fare tornare i savoia, e mi sa che è meglio di no. :D

Direi anche di non fare adattare quella americana alla realtà italiana, per il semplice motivo che la farebbero ad immagine e somiglianza di quella attuale.... no, si prende cosí come è, e si traduce, ma l' originale rimane in inglese, perchée conoscendo gli italiani... non mi fido neppure dei traduttori.

nessun partito politico vuole proporre questa modifica radicale? A mio parere avrebbe un grande successo in italia visto che già conoscete la vita americana attraverso gli innumerevoli film di hollywood visti fin da banbini.

Riguardo a che in america non c' è la sanità pubblica...
Primo: non è vero che non c' è, ma sicuramente non è all'atezza di quella italiana

Secondo: ti fai una assicurazione e hai tutta la sanità che vuoi

Terzo: anche in italia paghi l'assicurazione, solo che si chiamano "contributi"

Quarto: naturalmente hai anche la pensione, ma sempre tramite assicurazione privata... e anche in italia si paga questo, sempre tramite contributi/trattenute/tasse.

... ultimamente poi la sanità italiana mi sembra che lasci a desiderare parecchio a parte alcune luci luminose ma molto sparute, quindi non è il discorso tra pubblico e privato, ma solo una volontà politica.

Attualemnte in italia nessun politico vuole perdere i privilegi accumulati in 70 anni.... e sono disposti a tutto pur di mantenerli, a vostro discapito ovviamente.

Ho conosciuto buona gente sia al nord che al sud, e gente orribile sia al nord che al sud.... proprio perché in fondo non c' è nulla che distingue un italiano da un altro.
Quello che va male in italia è tutto ciò che è basato sul diritto romano.... è ora di cambiarlo e farlo finire al museo.

Abbiamo di meglio, e la costituzione americana è ottima anche se non perfetta... ma di perfetto non possiamo avere niente e quindi meglio questa che l' attuale costituzione italiana.

Spero che qualcuno legga queste righe e voglia fondare un partito o un movimento che voglia sistemare questo, ma non dividendo l' italia.


ciao,
MaX
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7261
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Ferrobattuto » 6 ott 2014, 12:35

@Arex: se dovessi scegliere preferirei farmi governare dai tedeschi piuttosto che dagli arabi, comunque preferirei un governo di italiani onesti..... Non dispero che se ne trovino ancora, ma come noialtri quì sono talmente nauseati disgustati e demoralizzati che non pensano di prendere delle iniziative.

@Max:
E ci risiamo!
Seguiti a tirare in ballo il sistema americano! È il più marcio del mondo!
"Ti fai l'assicurazione ecc ecc...." Non mi stà bene per niente! In America se rimani vittima di un incidente qualsiasi prima controllano se hai i soldi poi ti prendono nel pronto soccorso! Se sei un povero disgraziato investito in mezzo alla strada, puoi morire anche lì che non ti cura nessuno!
Quando Obama volle fare la riforma della loro sanità, ci andarono degli esperti italiani ad insegnargli come si faceva, mica si sono smerdati da soli. E poi l'hanno fatta a metà comunque...... Quì da noi, prima che un certo signor "B" cominciasse a premere per avvicinare il nostro sistema sanitario a quello americano, venivano curati TUTTI, anche il più povero dei poveracci, e i pronto soccorso funzionavano bene, non come adesso, che se non stà per cascarti un braccio o una mano non ti si fila nessuno.
Per quel che riguarda la Costituzione, quella italiana è la migliore del mondo! O meglio lo era finché gli ultimi due Governi di cogxxxxni che abbiamo avuto non ci hanno messo mano.
Attualmente l'America è la patria del consumismo, dell'economia spregiudicata, che ha provocato la crisi economica del 2008 e che si è portata appresso tutta l'economia occidentale. E sono sull'orlo del baratro anche loro. Sono quelli che hanno creato la crisi mediorientale per i loro porci comodi, e che con la scusa della NATO fanno i loro porci comodi anche in Italia e nel resto d'Europa. Sono quelli che rischiano in continuazione di trascinare il mondo in un nuovo conflitto mondiale!
Fammi il santo favore: lascia stare l'America dove stà. Se proprio ti piace tanto puoi andarci ad abitare quando ti pare, ma non è da portare come esempio.

Comunque non me la sento più di partecipare a questa discussione, vedo un sacco di "cecità" e mi procura bruciori di stomaco.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 6 ott 2014, 13:28

Dai Ferro, ma che dici? Se è per qualcosa che ho scritto io possiamo parlarne ... molte cose che ho scritto le penso, altre sono frutto del nervosismo che ti viene quando vedi certe cose ... odio il sistema attuale, odio le ingiustizie, odio la non parità dei ceti sociali (e io sono uno tutto sommato abbastanza fortunato confrontandomi con altre situaizoni) ... odio il sistema della giustizia che premia i disonesti e riduce a schiavi chi ha sbagliato una volta nella vita ... ad ora odio lavorare perché non lavoro per me/la mia famiglia ma ancor prima di cominciare la giornata so che su 10 ore, 7 me le han già fregate! Ma un bèl vaffa col cuore a tutto e a tutti non ti scappa di dirlo?
Ma possibile che vogliono far ripartire l'economia senza darci la moneta? Cosa devo vendere per aumentare il mio potere d'acquisto, le uova delle galline o il c.ulo? :angry:
Forse, e parlo con Ferro ma con tutti quelli della sua generazione siete ancora quelli che potete avere una visione e la capacità di far cambiare le cose ... non giratevi dall'altra parte... ne va del Nostro Mondo.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ott 2014, 14:33

a dire il vero io me ne sono andato dall' italia 15 anni fa... (ma se avessi potuto me ne sarei andato 10 anni prima) proprio perché già a metà degli anni 90 avevo capito come sarebbero andate le cose... e il problema è proprio la costituzione italiana, che è fondata... non sul lavoro, ma sulla sabbia marcia.

Già dalle prime parole della costutuzione si capisce a dove si va a parare ed è un mix fatto per accontentare i Comunisti e i Democristiani nel '47.
Ma è un mix che se da una parte frenava i comunisti, dall'altra impediva ai democristiani di avanzare. In realtà la costutuzione italiana serve per fare incespicare tutti i partiti possibili, e convertire il Parlamento in una palude.

Se non piace la costutuzione americana, prendetene altre, ma vi consiglio di non prenderne nessuna europea o sudamericana, E neppure fare mix di varie idee perché nessun italiano è superpartes a tal punto da non corromperla.

Ci sarebbero le costutuzini nordiche, ma non vanno bene per gli italiani perché sono troppo blande. La sono tutti di cultura puritana, mentre noi siamo tutti di cultura mafiosa.... con questo non voglio dire che lassù sono tutti onesti, ne che quaggiù tutti mafiosi... semplicemente che a noi vengono sempre in mente delle scappatoie "legali" che un nordico normalmente troverebbe amorale solo pensare di usarle.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 6 ott 2014, 22:13

maxlinux2000 ha scritto:
Se non piace la costutuzione americana, prendetene altre, ma vi consiglio di non prenderne nessuna europea o sudamericana, E neppure fare mix di varie idee perché nessun italiano è superpartes a tal punto da non corromperla.



Se non siamo in grado di scrivercene una nostra allora è giusto che capiti quello che sta capitando .... anzi, a onor del vero è comunque giusto che succeda!
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7256
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da maxlinux2000 » 6 ott 2014, 23:02

no... il problema è che l' italiano per motivi storici è stato abituato a vedere che la legge per i "potenti" è differente che per loro, ma non solo... lo hanno accettato da 2700 anni a questa parte.

i paesi nordici, invece hanno avuto la riforma di Lutero, che puniva proprio questo... e da li sono nati i "puritani".
Questa mentalità è tanto diffusa nei paesi nordici e in nord america che se per esempio un ministro del traffico viene beccato a 150kmh in una strada con limite a 50kmh, questi dimette e lascia la politica per sempre.
Cosa inconcepibile in italia, grecia, francia, spagna, portogallo, romania...

Nei paesi latini invece proprio per questa mancanza della Riforma di Lutero, la mentalità è rimasta quella dell' antico impero romano... e quindi i patrizi fanno quello che vogliono e i plebei subiscono passivamente... anzi... approvano.
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 6 ott 2014, 23:23

:lol: patrizi e plebei ... roba che non sentivo dai tempi della scuola... comunque hai reso l'idea.
Adesso il problema o i problemi stanno qui come in Spagna ecc ecc ... lasciando perdere le costituzioni altrui, noi Italiani siamo un popolo con una storia per più importante di quella Americana ecc ecc ... la nostra Costituzione non va bene ma quella Americana gliela lasciamo a loro ...
Ripeto siamo un popolo che ha dimenticato i veri valori ... ma abbiamo ancora memoria di quello che eravamo (grazie ai nostri vecchi) ... spero che questa crisi arrivi al massimo storico a breve, così da poter ricominciare qualcosa di nuovo con basi serie e non le pagliacciate che sentiamo tutti i giorni ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7261
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Ferrobattuto » 7 ott 2014, 13:39

Arex ha scritto:......spero che questa crisi arrivi al massimo storico a breve, così da poter ricominciare qualcosa di nuovo con basi serie....

Saranno "Lacrime e Sangue", e non alla Monti-Fornero (quelle erano caxxate), ma in senso letterale.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 7 ott 2014, 14:11

Credo di esserne consapevole o di esserlo almeno in parte ... ma sono troppo convinto che il lavoro da fare per rimettere nella retta via questa società (in senso generale ovviamente) portato avanti con il sistema attuale sia un fallimento ...
Un giorno un vecchietto mi disse: "ragazzo, più ci si allontana dal giorno in cui una guerra è finita e più le cose vanno male ... aggiunse "starai pensando che sono matto ma un giorno se ti ricorderai mi darai ragione" ... e purtroppo di ragione ne aveva tanta.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7261
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Ferrobattuto » 7 ott 2014, 14:28

Non c'è problema..... Con da una parte l'ISIS alle porte della Turchia e i russi che ritornano a mostrare i muscoli, e dall'altra la "NATO" sul piede di partenza (gli siamo fornendo i trasporti aerei per le truppe.....), un'altra guerra è assicurata. Potrebbe diventare addirittura una sorta di "tutti contro tutti" tipo baruffa da saloon americano, in cui (guarda un po'....) vince quello coi muscoli più grossi e la testa più piccola, ma naturalmente poi a farne le spese saranno i "soliti" milioni di civili inermi sui territori incasinati. E saranno come al solito sempre i più deboli, vecchi malati donne e bambini, a pagarne le conseguenze peggiori. Sono finiti i tempi in cui si combatteva "al fronte", gli ultimi conflitti ci hanno ampiamente dimostrato che ormai le guerre si combattono sui territori e nelle nazioni, e il 95% dei caduti NON sono militari.....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7370
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Arex » 7 ott 2014, 14:55

Per non essere frainteso aggiungo che non vorrei una guerra nel vero senso della parola, ma il black out totale di questa economia assurda. Forse rimanendo senza niente si apprezzerà veramente l'utile. Da li si può ripartire credo più facilmente. Solo chi ha patito la fame e la carestia sa che cosa sia la vita e come va vissuta (pochi sono ancora in vita e non hanno le forze per prendere a calci nessuno) ... gli altri, lo sanno per sentito dire (perché lo hanno studiato) ma il mondo l'hanno trovato bello e abbondante... tra questi ci sono anche io che sto qui a dire che tutto fa così schifo che raddrizzarlo a parole è impresa impossibile per qualsiasi governo (che poi, come ha detto qualcuno ieri, è già il terzo non eletto dai cittadini) ... siamo al punto in cui il popolo sovrano non è neanche più interpellato ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7261
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Ferrobattuto » 7 ott 2014, 18:28

Hai toccato il tasto giusto: le cose cambieranno solo quando la gente "sentirà dentro" che le cose debbono cambiare e che così non si può più andare avanti, ma fino a quel momento la "inerzia sociale" trascinerà ancora le cose nel verso in cui stanno andando adesso.
Fino a quel momento parlare di riforma della Costituzione, di sbaraccare tutto e ricominciare daccapo, di "cambiare le cose", resta un discorso da bar, chiacchiere del "dopo cena".
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 2216
Iscritto il: 28 mag 2011, 8:39
Località: Belluno

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da Dolomitico » 7 ott 2014, 20:16

Vi scaldate parecchio,ma alla fine avete ragione un pò tutti,e nessuno afferra il vero nocciolo,non che io lo sappia,ma sono problemi talmente giganti e interconnessi che non si possono risolvere cambiando la costituzione di un solo paese.
L'Italia?Andrebbe R-E-S-E-T-T-A-T-A.In un certo senso tutto quelle leggi e corruzzione che cè stato ci hanno portato allo stallo,e nessuno ha il coraggio di resettare il sistema.
Bisognerebbe ripensare tutto in chiave moderna,e io non sono per la sanità indiscriminata,ho sentito un tale fare una proposta che in base a come hai gestito la tua salute nell'ambito del possibile (fumo,alcool,droghe,cibo spazzatura vietate)se hai avuto cura di te,lo stato di assiste in percentuale maggiore,se hai voluto fregartene,ne pagherai le conseguenze,con i pc di adesso è facile tenere una tracciabilita.
Va fatto in modo di responsabilizzare la gente.ma il passo sarà lungo.
Io credo che i politici italiani siano solo dei maggiordomi,non pensano neanche,eseguono solo degli ordini.
Gli dicono di vendere tutto?Loro vendono (o almeno ci provano,i numerosi fallimenti testimoniano che non sono capaci neanche a eseguire gli ordini)
Cosa farebbe un governante saggio messo al potere?Ovviamente tutto il meglio possibile per migliorare il suo paese,autonomia energetica,agricola,cultura,benessere.
Cosa fanno questi messi al governo?Ti raccontano un milione di balle sotto elezioni,e una volta al governo fanno tutto il contrario di quello che persona sana farebbe.
Ha un senso?dobbiamo chiuderli tutti in un manicomio?Non credo,secondo me una volta eletti gli dicono CHIARAMENTE cosa devono fare altrimenti .......
Non mi spiego sennò un simile dispiego di persone policamente spregevoli (nel senso di mediocri bugiardi e truffatori).
Il mondo sta andando incontro a dei grossi problemi,che sia l'esaurimento degli idrocarburi,che sia la sovrapopolazione,che sia la scarsità di cibo e risorse,secondo me tutte queste hanno un ruolo,cè un bel ducumentario che spiega bene tutto ciò si chiama "oli smoke en mirror" petrolio fumo e specchi,è sottotitolato in italiano.
E spiega bene che non diranno mai che cè un problema di risorse,ma che è sempre colpa di un cattivo.
Della storia delgli Americani intesi come governo,sono d'accordo con Ferro,i nemici loro se li inventano,prima erano i Russi,poi si sono trovati soli,e quindi hanno cominciato con gli Arabi,poi a inizio anni 2000 sapevano che il loro dominio basato sul petroldollaro era a rischio (per l'imminente picco petrolifero) e via con le torri gemelle,poi al quaeda,ci hanno triturato i maroni per anni,per arrivare dove?Cosa hanno fatto di tanto?
Adesso è nato l'isis,ma scusate,non voglio difendere gli arabi,ma cosa fareste voi se vi bombardassero le vostre famiglie con degli aerei telecomandati?
Il massimo della vigliaccheria,io sto comodamente al calduccio e al sicuro e ti faccio fuori te e tutta la tua famigli a migliaia di km di distanza.
Secondo me è veramente un tutti contro tutti,il perchè?Secondo me è perche hanno inventato quella cosa chiamata bomba atomica,che se la sganci è game over,quindi una grande guerra classica è pericolosa per tutti.
Meglio molte guerre fumose,tanto chi guarda la tv non capisce nulla lo stesso.La disinformazione ti dirà tutto e il contrario di tutto.
E qui arriviamo all'obsolescenza programmata,se scarsità di risorse ci sarà,è ovvio che qualcuno comiciasse a tirar fuori il problema,a dire il vero già l'anno scorso SEL aveva fatto una proposta in tal senso,ma si sa queste sono cose lente,quando saranno costretti lo faranno,non per buon cuore e per l'ambiente,ma solo per impossibilità a continuare con il vecchio sistema.

Avatar utente
mastrovetraio
Moderatore
Messaggi: 2853
Iscritto il: 25 nov 2012, 14:01
Località: provincia di Ferrara
Contatta:

Re: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programma

Messaggio da mastrovetraio » 7 ott 2014, 20:50

I Russi hanno una riserva di vaiolo geneticamente modificato tale da poter ammazzare 3 volte ogni abitante del pianeta. E roba del genere cel'hanno americani, inglesi, francesi, cinesi, indiani, pakistani, israeliani, ecc. ecc. Se, ripeto se un qualunque gruppo oligarchico riterrà che sia il momento socioeconomico per dare una bella sfoltita e ricominciare da capo...... Personalmente da tempo non credo che esistano i "Governi" così come li descrivete voi, esistono semmai dei "centri di potere oligarchico" che manovrano i governi come burattini. Non mi chiedo più da tempo cosa fanno i "governi" ma cosa potrebbero fare le popolazioni.
Il resto, sinceramente, per me è privo di interesse. Alla fine un posto vale l'altro, tanto bisognerà trincerarsi.

Rispondi

Torna a “L'isola di Crusoe”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti