Turbina Micropelton

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 21 apr 2015, 20:43

https://www.youtube.com/watch?v=yO6zmPsk6EE

https://www.youtube.com/watch?v=w16StyKLkvA

[glow=red]edit: mi sono permesso di mettere qui sotto anche il secondo video che avevi postato nell'altro messaggio, cosí ce li hai assieme[/glow]

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7252
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da maxlinux2000 » 21 apr 2015, 21:48

Complimenti per la microturbina! parlaci un po' di lei
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
corvo50
Moderatore
Messaggi: 1548
Iscritto il: 6 lug 2013, 20:13

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da corvo50 » 21 apr 2015, 22:03

interessante...5,7kw..ci vorranno almeno 8lt/s e 10atm..per farli...non si puo certo allacciare all'acquedotto..
quando incontrerai qualcuno che pensa di sapere tutto,non avere dubbi:costui è un imbecille(Confucio)

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 21 apr 2015, 22:09

sono un pensionato appassionato per le pico pelton e picoturgo di un buon livello sia di funzionamento che di costi contenuti
prendo le casse come dai video su youtube , che sono anche certificati per uso acqua potabile
sto attento quando ci sono dei servomotori sincroni in vendita a prezzi bassi ( si trovano sui 100 / 200 euro anche materiale nuovo)
segue la foratura della cassa, in funzione del generatore (notare che sono IP 56 ,, 64) quindi ideali per questi impieghi

siccome sono tutti trifase , un ponte raddrizzatore e magari un serio condensatore elettrolitico , per ottenere la dc che e' abbastanza lineare con l aumento dei giri
una volta installata, si misura a vuoto la tensione continua e ci sono diverse strade da prendere :
uso di regolatori solari solo MPPT : IVT germanico da 5 a 65 volt dc ingresso , per batterie 12 o 24 volt
MPPT EPsolar 150 volt max ( min VBatt. +5 volt ) per generatori che arrivano a vuoto in zona 100 volt
per tensioni piu alte , ( tra i 65 volt e i 320 volt ) vanno benissimo i caricatori auto della serie CTEK
tutto questo per off grid
per grid on , il mercato offre una ampia scelta da 15 V fino a 800 volt

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 21 apr 2015, 22:19

l altra turbina in cassa di legno, e stato usato un servo da 10 poli che come specifiche, da 3x230 volt 50 Hz a 600 giri e potenza massima sui 2 Kw
o 3x400 volt 5,6 Kw massimi a 1000 giri , ma a 83 Hz
visto che ne ho diversi , ho fatto fare una elettronica ELC che viene incorporata nel generatore sincrono (uso solo sincroni)
e fa una stabilizzazione della frequenza molto precisa e dolce dovuto al resolver incorporato di serie con 4080 step al giro invece dei classici 50
e pilota non triac a parzializzazione , ma IGBT con driver specifico
e la regolazione sul campo delle funzioni PID

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 21 apr 2015, 22:21

Grazie maxlinux 2000 dell aiuto

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7252
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da maxlinux2000 » 22 apr 2015, 0:03

...de nada ¡Hombre! :)
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
Niko91
Messaggi: 43
Iscritto il: 21 gen 2015, 9:36
Località: Salerno

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da Niko91 » 22 apr 2015, 8:34

Complimenti molto interessante!!!

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 883
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da jpquattro » 22 apr 2015, 8:57

Complimenti bellissimo lavoro. ...e per inciso bel tornio...
Però le pelton sono turbine difficili da costruire e adatte a salti molto alti, come dice Corvo, ci vogliono salti di 100 metri, non è esattamente il ruscelletto in fondo all'orto...
Ci fai vedere dove è installata la tua turbina?

Per salti più modesti, appunto il ruscelletto in fondo all'orto, verrebbero meglio delle turbine a reazione, insomma dei ventilatori radiali a rovescio, o forse addirittura delle turbine assiali (ma per queste ci vuole un po' di portata sostanziosa...), che forse sono anche più facili da realizzare...

Io purtroppo non ho ne l'orto ne il ruscelletto, quindi mi chiamo fuori, ma un poco ci ho lavorato (e ovviamente studiato...) con le micro turbine (assiali) a gas.

Paolo

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 22 apr 2015, 12:43

guarda questo:
https://www.youtube.com/watch?v=fC4DPDfNaZQ
a 0,50 va a 30 metri 12 l/sec
a 0,35 sui 40 metri

a 3,56 andava a 7 metri , ora portata a 11 metri ....
qui vanno per la maggiore in questo range , si accontentano di pochi watt ( 50 / 300W ) , ma di continuo
tra 1 e 8 Kw , ne abbiamo che le conti su una mano, ......

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 22 apr 2015, 13:01

per chi e' interessato al circuito regolazione, non ci sono problemi
Allegati
EXB-841.pdf
(26.02 KiB) Scaricato 181 volte
display.pdf
(23.42 KiB) Scaricato 168 volte
Supply.pdf
(27.89 KiB) Scaricato 493 volte
resolver.pdf
(21.44 KiB) Scaricato 146 volte

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 22 apr 2015, 13:11

schema regolatore con scelta PWM a 5, 10 o 15 KHz
allarme overtemperatura generatore ( da PTC incorporata negli avvolgimenti)
allarme superamento impostato di frequenza ( rottura zavorra)
impostazione frequenza a passi di 1 Hz tra 40 e 80 Hz
regolazione proporzionale e integrale con lettura sul display
driver adatto fino a 1000 volt , 250 A con igbt esterno
se avete altre idee, si puo vedere ben volentieri di integrarle nel pic
Allegati
regolatore.pdf
(31.71 KiB) Scaricato 179 volte

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 22 apr 2015, 18:23

http://pdf.datasheetarchive.com/indexer ... 036540.pdf


allego pdf del driver in inglese , visto che non e' cosi facile trovarlo
buona lettura

Avatar utente
shizentai
Messaggi: 300
Iscritto il: 22 lug 2013, 1:37

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da shizentai » 29 ago 2015, 23:15

ciao udos, io sono 15 giorni che ho smontato la mia turbina...dopo 10 anni che ha funzionato, vorrei farci un po' di manutenzione, però io con un salto di 40 metri e condotta forzata da 80 diametro interno riuscivo a fare 700 watt con portata di circa 3 litri al sc.
L'ho fatta con motore asincrono e con 3 condensatori ho eccitato il motore in modo da trasformarlo in dinamo.
Così facendo ho saltato la procedura di batterie e inverter, e la corrente me la da costante a 50 ertz
Però se tu con questo salto e con questa portata presumi che potrei fare di più accetto volentieri i tuoi consigli.
Ti ringrazio di aver letto tutto e aspetto i tuoi consigli.....
Saluti da shizentai.

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 4 set 2015, 19:19

ciao
per potenze cosi basse, l'asincrono non e' di sicuro il massimo
(piu o meno e' come usare un alternatore auto)
evidentemente un brushless ha gia di per se un rendimento piu alto di partenza
che diametro ha la tua girella?
i miei generatori danno 230 volt a 600 giri 50 Hz
a 1000 giri ho 3x400 volt ma 83 Hz
se non sei troppo distante dal confine svizzero , ci si puo incontrare
bye

Avatar utente
maxlinux2000
Amministratore
Messaggi: 7252
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da maxlinux2000 » 8 set 2015, 12:48

Quindi, ricapitolando. . visto il basso costo degli inverter moderni, a tuo parere sarebbe conveniente usate un alternatore auto o camion da 12 o 24v collegato direttamente ad un inverter per ottenere i 220v 50 hrz stabilì?
Cogito, ergo NO SUV !!

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 11 set 2015, 20:44

se ti va bene perdere un 10% per la eccitazione, e un altra percentuale per il sistema di costruzione con lamierini di qualita' scadente,e' il sistema economico
grossi problemi son solo il cuscinetto verso l albero di uscita, che devi proteggerlo bene contro gli spruzzi di acqua. e cambiare il gruppo carboni almeno una volta all anno
io ho smesso subito di usarli , da quando ho avuto la possibilita' di usare i servomotori brushless
che ogni tanto capita una qualche buona occasione di trovarli a prezzi ragionevoli
in base alla tensione a vuoto che danno, in base all impianto, adatto il tipo di convertitore per 12 o 24 volt , con dei caricabatterie elettronici che accettano dai 70 ai 320 volt dc in ingresso

Avatar utente
Dolomitico
Moderatore
Messaggi: 2180
Iscritto il: 28 mag 2011, 8:39
Località: Belluno

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da Dolomitico » 12 set 2015, 13:29

Ciao Udos,ogni tanto ti si rilegge :)
Quindi come efficenza gli alternatori da auto non sono un granchè...se non sbaglio arrivano al 60%,ma anche gli alternatori dei generatori sono simili come efficenza...
Insomma che gli alternatori a magneti sono migliori come efficenza complessiva?

Avatar utente
udos46
Messaggi: 20
Iscritto il: 25 gen 2014, 22:08
Località: lugano
Contatta:

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da udos46 » 12 set 2015, 13:57

ciao Dolomitico
son fatti proprio per uso auto:
basso costo e 300 000 Km ( diciamo 3000 ore... continuativo... non arrivano a 1 anno sulle turbine
il pacco sono di lamiera da carrozzeria,, infatti a pieno carico, scottano di parecchio malgrado la ventola, la eccitazione arriva a 6 A a 12 volt ..

mentre un servomotore brushless ha dei ottimi magneti e basso traferro , protezione IP 64 , bilanciati bene...e con basso coggin , rendimento alto, ideale per queste applicazioni
Le spire influenzate dal campo magnetico sono molto lunghe rispetto alla interconnessione
della matassa successiva, (cio' che nell auto sono piu i mm di collegamento che quelli in cava)
Inoltre hanno una sonda ntc per il rilevamento temperatura incorporata tra le spire e alcuni statori , sono inglobati e centrifugati sottovuoto , in resina epossidica:
le spire non si muovono piu' e lo smalto non viene rovinato dalle vibrazioni o sollecitazioni elettriche
unico inconveniente che sovente son collegati a triangolo e manca il centro stella (quando occorre) ,ma in questi casi si va con autotrasformatore o 3 condensatori esterni a stella

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7079
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Turbina Micropelton

Messaggio da Ferrobattuto » 12 set 2015, 15:13

Forse la domanda è stupida: ma a che serve il centro stella?
Voglio dire: se poi si usa con banco di accumulo o con inverter....
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Rispondi

Torna a “Idroelettrico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite