Stabilizzare il legno e 'necessario?

Moderatori: Arex, jpquattro

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Ferrobattuto » 9 lug 2018, 14:36

Bellissimo articolo, complimenti!
Me lo sono scaricato..... Vedi mai che certe cose possano sparire dal web.
Spero non ci siano controindicazioni..... È per mio uso personale. :D
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 9 lug 2018, 16:27

Arex ha scritto:
9 lug 2018, 13:32
....
Ad ogni modo quando il manometro arriva - 0.85 solitamente chiudo il rubinetto e spengo il compressore. Con la pentola in acciaio inox e un coperchio in vetro bombato con guarnizione siliconica le perdite sono irrisorie.
Pentole a pressione lunghe un metro non ne ho ancora viste purtroppo...
Comunque non oso immaginare cosa succederebbe se provassi a usare la pentola a pressione per un uso del genere...

Paolo

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 9 lug 2018, 16:36

Ferrobattuto ha scritto:
9 lug 2018, 14:36
...
Spero non ci siano controindicazioni..... È per mio uso personale. :D
Che genere di controindicazioni? Con il sacco a vuoto ci puoi incollare il piallaccio su un supporto, se usi piallaccio bagnato con acqua calda e lo infili in un sacco a vuoto con una sagoma concava o convessa, puoi fargli assumerequella forma, se non pretendi troppo...
Certo devi essere delicato, devi partire con una depressione modesta, man mano che il piallaccio si adatta, aumentare piano piano...

Le sedute "anatomiche" delle sedie sono ottenute pressando a caldo strati di compensato o piallacci sovrapposti su una sagoma opportuna...

Un rivestimento a sandwich compensato polistirolo compensato si può incollare con il sacco a vuoto...

Paolo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Ferrobattuto » 9 lug 2018, 19:53

Le controindicazioni erano per il copyright Paolo, non per l'uso del sistema. :D
Tornando in terra: io non ho mai costruito aeromodelli, ma ricordo che i miei due fratelli, molto più grandi di me, li facevano.
Erano intelaiature ad incastro leggerissime di balsa incollate con collante plastico, a volte con rinforzi o longheroni in listelli di legno più duro, ma ricoperti, ali e tutto il resto, da una carta sottilissima che veniva irrigidita e irrobustita da una speciale colla o collante, a volte trasparente altre colorato. Anche quelli a motore.
Li ricordo appena..... Erano gli anni '50.
Ma sono finito OT, come al solito. :rolleyes: :D
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 9 lug 2018, 20:33

Certo quelle strutture che descrivi le ho costruite anche io, ma ero un ragazzo... saranno stati i primi anni 60...

Avevo un modello a motore a volo libero, progettato e costruito da me... aveva un motore a scoppio da 0,8 cc (non ci sono errori, proprio la cilindrata di una siringa per endovenose...) faceva 25000 giri (ho contato gli zeri). 10 secondi di motore per salire praticamente in verticale poi stop motore e volo planato (senza controllo radio, volo libero...) gambe in spalla e occhi al cielo per non perderlo...
La gara (nel senso di competizione, era un modello da competizione) era di durata del volo.

Poi ho smesso quando sono andato all'università, ho ricominciato quando mio figlio era grandicello, ho provato a insegnargli, ma niente da fare...

Paolo

step1961
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 lug 2018, 13:46

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da step1961 » 9 lug 2018, 22:53

buonasera !Interrompo una diquisizione tecnica di altissimo livello per dire semplicemente .....che non riesco a trovare una pompa di frigo!..ho girato alcuni depositi di rottami ma arrivano a questi siti gia' sprovvisti ...riprendero' le ricerche e vi aggiornero' ..sarei tentato di comprare una pompa per il vuoto nuova ,ma desisto per il semplice motivo che non è una cosa che usero' all'infinito ma solo per qualche piccolo esperimento e penso non nè valga la pena...

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Ferrobattuto » 10 lug 2018, 8:25

Trovare una di quelle pompe di questi tempi la vedo dura....... Dentro c'è del rame, che è stato ribattezzato "oro rosso". Sia chi ritira elettrodomestici vecchi che i vari rottamai ambulanti, ormai sono "disposti ad uccidere" per procurarsene.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 10 lug 2018, 10:35

L'alternativa potrebbe essere la pompa a depressione del servofreno dei motori diesel... azionata da un motore di lavatrice magari...
Alcune auto di qualità (esempio jaguar x-type diesel) hanno la pompa di depressione del servofreno a 12 Volt...

Paolo

step1961
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 lug 2018, 13:46

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da step1961 » 10 lug 2018, 23:17

Buonasera! Azz! Difficile trovare il compressore del frigo e....troviamo ricambi di Jaguar?.... Visto che siete molto ferrati sull'argomento domando: alternative valide a questa apparecchiatura? Tenendo presente che essendo i pezzi da trattare abbastanza contenuti (ricordo più o meno 8*3*5 cm) mi basterebbe anche un contenitore tipo barattolo di vetro per pomodori... Magari anche qualcosa di meno complesso... È da quando ascoltando le vostre conclusioni che sto' girovagando in cerca di questa benedetta pompa.. Anzi qualcuno mi scambia anche per barbone..... Visto che vado in cerca tra rottami...

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 11 lug 2018, 8:30

jaguar... mica sono tutte uguali... la x-type è un modello fuori produzione che si trova con relativa facilità nelle demolizioni, si trovano le parti usate su ebay.... Mica siamo tutti milionari qui...
Comunque era solo il suggerimento per una alternativa alla classica pompa a depressione dei motori diesel, quella a membrana comandata da una puleggia...
Per inciso la x-type è un modello che fa storcere il naso ai "puristi" perché è costruita su pianale Ford e usa un motore di derivazione Ford... insomma secondo i puristi il giaguaro è solo sul portachiavi, il che la fa deprezzare un bel po'...

Paolo

step1961
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 lug 2018, 13:46

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da step1961 » 11 lug 2018, 9:36

Grazie, ma a parte queste spiegazioni, di reale cosa si potrebbe creare come alternativa?

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 11 lug 2018, 10:53

Ci riprovo:
1) cercare compressore frigorifero... è opportuno cercare accanto ai cassonetti, dove vengono talvolta abbandonati, non dallo sfascio dove il motore è già stato levato per recuperare il rame.
2) Arrangiare in qualche modo una pompa a vuoto, una possibilità è costruirne una usando la pompa a depressione del servofreno come questa: https://www.google.it/imgres?imgurl=htt ... mrc&uact=8 da far girare con un motore elettrico recuperato, oppure cercando un modello con il motore a 12 V incorporato...
3) comprarsi una pompa a vuoto, magari di quelle economiche per i sacchetti dei surgelati...

Paolo

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7368
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Arex » 11 lug 2018, 13:29

Alcuni negozi che vendono elettrodomestici consegnano direttamente il nuovo e ritirano il vecchio. Potresti provare a chiedere ...
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Ferrobattuto » 11 lug 2018, 13:39

Ho sparso la voce tra gli amici, e prima di dar via un elettrodomestico vecchio di solito mi chiamano. :D
Potrebbe essere un sistema.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

step1961
Messaggi: 13
Iscritto il: 2 lug 2018, 13:46

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da step1961 » 12 lug 2018, 23:04

Buonasera a tutti! Effettivamente ho sparso un po' la voce spero in qualche ritorno.. E vorrei chiedere a @jpquattro se il sistema dell'attrezzatura per il sottovuoto sia sufficiente per fare una buona stabilizzazione, visto che mia cognata ha questa cosa.

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7368
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Arex » 12 lug 2018, 23:19

Le macchinette per i sacchetti arrivano a -0.4 mentre i gruppi dei frigo arrivano a -0.9.
Però col Paraloid secondo me ti è sufficiente anche il vuoto delle macchinette, vista la bassa densità del prodotto diluito e considerando che non hai limiti di tempo.
Se a -0.9 ci mette 5 minuti a penetrare a -0.4 ci metterà un quarto d'ora ma non credo sia un problema. Piuttosto vedi di filtrare i vapori sennò le mandi in blocco la macchina.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Avatar utente
jpquattro
Moderatore
Messaggi: 976
Iscritto il: 26 gen 2015, 20:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da jpquattro » 13 lug 2018, 9:36

Ecco appunto... i "vapori" sono solventi evaporati.... se non si sta attenti potrebbero distruggere le parti in plastica della macchinetta...
Meglio far gorgogliare i vapori dentro un recipiente pieno di un qualche liquido organico, tipo olio da motore... questo contenitore deve essere messo prima della pompa a vuoto, ovviamente...
devi fare un barattolo a tenuta stagna, con due tubi, uno arriva quasi in fondo al barattolo (entrata) e uno subito dopo il tappo (uscita) il barattolo deve essere pieno di olio da motore, perché l'acqua non credo sia in grado di trattenere i solventi del paralloid...

Paolo

Avatar utente
Ferrobattuto
Moderatore
Messaggi: 7255
Iscritto il: 23 mar 2011, 13:56
Località: Basso Lazio.

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Ferrobattuto » 13 lug 2018, 11:56

Dopi i vari barattoli coi solventi non escluderei un barattolo con dentro truccioli di legno o segatura, magari grossolana, ben asciutti e immobilizzati, in modo da evitare goccioline ed aspirare aria asciutta.
Almeno per il caso di aspiratrice da sacchetti alimentari. Per il caso del motore da frigo potrebbe anche non servire.
Inviato manualmente dal mio vecchio e sgangherato, ma fedele computer


Buone realizzazioni a tutti!
Ferrobattuto

Avatar utente
Arex
Amministratore
Messaggi: 7368
Iscritto il: 22 mar 2011, 11:50

Re: Stabilizzare il legno e 'necessario?

Messaggio da Arex » 13 lug 2018, 13:19

Dunque, le prime volte senza la bottiglia con l'acqua, sul barattolo in uscita oltre a olio vi era chiaro odore di solvente ... Con la bottiglia molto meno.
(Qualsiasi cosa da me pubblicata viene esclusivamente fatta per uso privato,e nella mia proprietà, per studio e/o per hobby)
Le decisioni giuste vengono dall'esperienza. L'esperienza viene dalle decisioni sbagliate. (Higdon)(Arthur Bloch)
E poi ti trovi che un giorno sei tu ad avere l'arma ma non spari, perché colpire chi ti ha ferito non te ne importa più nulla. _Alda Merini_

Rispondi

Torna a “Legno e sue lavorazioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite