Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Moderatore: maxlinux2000

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 23 giu 2019, 14:42

Salve. Ho da poco messo in funzione il mio inpianto che conprende 20 pannelli qcell da 285w e pip gk (quello che accetta 500v di ftv in ingresso) mi trovo bene. Ma sulle istruzioni ho letto che andava fino a 5kw di pannelli ma realmente ne prende solo 4. Ora premettendo che fa bene il suo lavoro mi servirebbe aumentare drasticamente la superficie dei pannelli per caricare le batterie. Spiego meglio:ipotizzando che ho circa 1000ah di batterie e in inverno ho solo 4 ore di sole utile non ce la farei mai con 20 pannelli a caricarle tutte(ho intenzione di espandere il pacco) come posso fare per collegare un altro regolatore con altri pannelli x avere sempre le batterie cariche anche in inverno? E possibile prendere un solo regolatore e collegarlo al pacco(nel forum cercando ho letto qualcosa e diceva che si puo fare ma bastava non far equalizzare uno dei due) chiedo aiuto a chi ne sa di piu

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 23 giu 2019, 18:25

Se il tuo obbiettivo era espandere il sistema avresti fatto meglio a orientarti su un modello parallelabile.

Hai già sentito il venditore in merito al limite di potenza a 4kW anzichè 5? Non è che i pannelli per qualche ragione (esposizione, caldo,..) non ci arrivano proprio a 5000W? Hai fatto 2 stringhe da 10?

Comunque secondo la mia opinione non è bene mettere un altro regolatore collegato allo stesso banco, meglio piuttosto (e se possibile) suddividerlo e dedicare a ciascun regolatore il proprio banco e i propri pannelli.
Questo comporterà probabilmente di sezionare anche l'utenza.

In alternativa si potrebbe semplicemente aggiungere altri pannelli fino a coprire il tuo presunto fabbisogno invernale; in estate poi la potenza in esubero verrebbe semplicemente tagliata dal PIP e ti potresti divertire ad escogitare il modo per poterla sfruttare.

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 24 giu 2019, 6:39

Hai ragione sul prevedere prima. Ma nn sapevo ne potevo prevedere(da neofita ignorante diciamolo) questo tipo di problema.
Per quanto riguarda l inverter si ho fatto 2 stringhe da 10 controllato le tensioni ma nn va oltre i 4kw.
Nel dubbio la domanda l ho rivolta alnche alla MPP solar e mi ha risposto picche pure lei.
Ma xke allora nel forum si parla di eventuale parallelismo di regolatori?
Anche l idea di metterne di piu x sopperire alla produzione invernale non è male.ma siccome i soldi nn crescono sugli alberi cerco idee per nn vedere sprecata la produzione... suggerimenti?

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 24 giu 2019, 7:38

Secondo me se i regolatori non nascono espressamente predisposti per funzionare in parallelo ti creano più problemi che altro, ma aspettiamo magari di sentire il pensiero di qualcun altro.
L'opzione di aumentare soltanto il numero dei pannelli, senza comprare nuovi regolatori o altre cose, dovrebbe essere in assoluto la più economica.
Sarai tu poi, che conosci la realtà di casa tua, a decidere quale sarà l'utilizzo più proficuo per il surplus estivo (condizionamento, ACS, ..)

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 24 giu 2019, 21:28

Aggiungo una considerazione a parziale rettifica di quanto affermato nel mio post sopra:
forse l'opzione più conveniente per riuscire a caricare il banco in inverno è quella di ... scaricarlo poco :woot: , giocando sulle impostazioni di Back to grid e Back to discharge e attingendo da Enel quanto necessario per coprire il resto del fabbisogno.
Al costo medio attuale dell'energia elettrica di 20 cent al kWh potrebbe costarti un caffè al giorno o poco più :rolleyes:

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 25 giu 2019, 0:35

Per carita. Ma la casa penso sia fatta per essere goduta a pieno. Poi lavorando tutto il giorno la sera avrai ininterrottamente acceso tutto e dico tutto. Lavatrice asciugatrice lavastoviglie phon forno per cucinare.
La mia idea per ora sarebbe che se fosse possibile parallelare due regolatori pip, bypasserei la cucina in todo sotto un inverter ( e pensare in un futuro anche di sotituire il piano cottura con una a induzione) e il resto lasciare cosi come. Intanto installero altri pannelli. Nella peggiore delle ipotesi li collego tutti insieme e pace al anima sua. Il resto lo vedremo strada facendo. Attendo consigli

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 25 giu 2019, 7:41

Maxsteel ha scritto:
25 giu 2019, 0:35
... lavorando tutto il giorno la sera avrai ininterrottamente acceso tutto e dico tutto. Lavatrice asciugatrice lavastoviglie phon forno per cucinare...
Questo mi sembra un approccio che con il solare non va molto daccordo...se non vorrai incorrere in un salasso immane ti troverai costretto a spostare buona parte dei consumi durante le ore di luce.

Sezionare gli utilizzatori ti consentirà di avere 2 o più sottoimpianti per soddisfare i tuoi consumi (acquistando altri regolatori), evitando di pararallelare i regolatori (cosa che con il PIP che già possiedi non potresti fare)

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 25 giu 2019, 12:40

Hai ragione. Ma purtroppo gli stili di vita dettati dal lavoro nn mi consentono di tornare a casa x le ore di luce. Posso lasciare caricato gli elettrodomestici e farli partire di giorno. Ma come possono immaginare molti i panni sporchi e le.cose da pulire nn posso aspetta il sole. Devo solo decidere se assumere una colf allora😂

Per il resto posso solo aumentare le batterie e installare ftv... e sperare di parallelare i pip senza danni

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 25 giu 2019, 13:10

Posso chiederti qual é il tuo consumo medio giornaliero e nella fascia dalle 18 alle 6 (in kWh)?

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 26 giu 2019, 3:35

30/40 giorno e tutti di sera dopo le 4 che comincia a calare il sole

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 26 giu 2019, 9:46

Ok, facciamo un paio di conticini della serva.

Per ottenere 30 kWh da batterie al piombo serve almeno un banco da circa 90 kWh
- 90.000/48= 1875Ah di capacità nominale, quasi il doppio del tuo banco attuale
- Per reintegrare 30 kWh giornalieri, in inverno (trascurando che ci potrebbero esserci diversi giorni di meteo sfaforevole per i quali saresti ancora legato al tuo gestore), considerando spannometricamente (e ottimisticamente) un 25% tra (in-)efficienza dell'accumulo e perdita di conversione di inverter e regolatori, ti servono 37,5 kWp di pannelli ben esposti (se uguali ai tuoi sono almeno altri 110, per un ingombro totale di oltre 220m2)

Se ritieni di avere spazio a sufficienza ove mettere tutti quei pannelli con orientamento e inclinazione il più possibile vicini a sud e 30° tilt, proseguiamo e parliamo anche di costi. :rolleyes:

Avatar utente
Marko
Moderatore
Messaggi: 1033
Iscritto il: 2 feb 2012, 15:09

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Marko » 26 giu 2019, 11:37

Maxsteel ha scritto:
25 giu 2019, 12:40
Hai ragione. Ma purtroppo gli stili di vita dettati dal lavoro nn mi consentono di tornare a casa x le ore di luce. Posso lasciare caricato gli elettrodomestici e farli partire di giorno. Ma come possono immaginare molti i panni sporchi e le.cose da pulire nn posso aspetta il sole. Devo solo decidere se assumere una colf allora😂

Oramai le lavatrici si possono programmare...come faccio io quando non sono in casa....le trovi anche con applicazioni android :o:

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 27 giu 2019, 2:58

Ragazzi forse stiamo uscendo fuori tema... lo so che le lavatrici si possono programmare... ma non per impartire lezioni di economia domestica ma con due persone si fanno almeno 3 lavatrici al giorno e altrettanto asciugatrici e una lavastoviglie al giorno.
Per i consumi perdonatemi ma mi sono confuso e faccio una corrige. Io l anno scorso di sti periodi facevo 400 scatti al mese e ho anche 6kw di fotovoltaico connesso alla rete...
Quindi il conto della serva sono
15 kw al giorno pacco da 60
60000/48 = 1250
Quindi 20kw di pannelli
Se mi va bene ho posto x altri 30😂😂😂

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 27 giu 2019, 9:14

Maxsteel ha scritto:
27 giu 2019, 2:58
Se mi va bene ho posto x altri 30😂😂😂
Alla luce di questo e di ciò di cui senza fretta ci stai facendo partecipi :rolleyes: , possiamo fissare (a meno di tue rettifiche :P ) in circa 14 kWp (50 pannelli) il massimo della tua potenza complessiva installabile, perciò il dimensionamento del resto dovrà obbligatoriamente partire da qui.

Se l'altro impianto on grid concorre a coprire questi 15 kWh giornalieri dovresti essere quasi a posto, altrimenti per buona parte dell'inverno sarai ancora parzialmente dipendente dal gestore.

Riallacciandomi al suggerimento di Marko, probabilmente sarà molto difficile se non addirittura impossibile spostare il grosso dei tuoi consumi alle ore centrali del giorno, ma tutti quelli che riuscirai in qualche modo a programmare in tal senso, saranno soldi che rimangono nelle tue tasche.

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 27 giu 2019, 14:21

Grazie e perdonatemi x l errata segnalazione. Cmq si cerco suggerimenti. Ma la mia richieste principale è sempre la stessa... e possibile parallelare gli ingressi dc(le batterie) di inverter pip in modo da poter utilizzare piu potenza ma senza inatallare batterie supplementari?

Avatar utente
Alain
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 set 2015, 8:47
Località: prov. di MN

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Alain » 27 giu 2019, 17:35

Che tradotto significa: si possono parallelare inverter tipo PIP per aumentare la potenza lato pannelli senza aumentare il banco di accumulo?
Purtroppo anche la risposta è la stessa... :cry:

Alternative possibili:

- visto che teoricamente puoi arrivare a stringhe di 12 pannelli, provare ad aggiungerne altri 2 o 4
- vendere il tuo PIP e prenderne 2 parallelabili o uno con doppio regolatore
- aspettare la morte del tuo banco per upgradare a uno più efficiente (ad es. LiFePo4 o magari supercondensatori)

PS: Mi spiace di essere praticamente il tuo unico interlocutore in questo tread ma evidentemente anche da parte degli altri non ci sono suggerimenti utili per la tua situazione.

Avatar utente
giuseppe
Messaggi: 405
Iscritto il: 5 ago 2013, 1:15
Località: arsie belluno

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da giuseppe » 27 giu 2019, 18:42

Se posso essere di aiuto ....io un altro regolatore lo vedo (io ho il pip 5048 e un altro mppt cinese da 40 A) .Al pip lasci le impostazioni di acido libero e all'altro metti agm .sul mio sono tutti e due agm(ho agm e litio) il pip è molto piu stabile , si disturbano un po perchè il cinese stacca e attacca i pannelli un sacco di volte ma la tensione finito il float resta sui 54-55 v , con solo pip 54 v . Ho usato un altro mppt xche ho una stringa composta da 4 amorfo e 4 mono ,amorfo in parallelo (80 v)e mono 2serie di due mentre al pip ho 3x 6 stringhe da 235 w poli

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 28 giu 2019, 3:43

Vedi... piano piano piu stiamo e piu aumentiamo :D
Cmq contattando un tecnico che li importa vende e ripara mi dice che tranquillamente sono parallelabili lato DC batterie.
La vendita del mio attuale è sicuramente fattibile. Ma dato l obbiettivo è arrivare a trifase (ricordo che ho il chiller trifase) quindi cme devo passare altri due cavi dal locale inverter al quadro di casa. Quindi per ora con un inverter ci mando casa. Co l altro ci mando solo la cucina(lavastoviglie forno). Quindi ora sarebbe 2 monofase. Dopo tornero a trifase.

Avatar utente
metroman
Messaggi: 76
Iscritto il: 10 nov 2018, 15:37

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da metroman » 28 giu 2019, 7:12

personalmente verificherei solo che i regolatori/ PIP siano entrambi a positivo/negativo comune.

per le batterie collegate a due pip non lo vedo una buona scelta. il pip consuma.

meglio due regolatori che due inverter ibridi (raddoppio consumi idle


gli inverter pip parallelabili non sono facili da trovare purtroppo come gli altri.
io da mesi cerco dei 24v 2400w parallelabili a buon prezzo.


alla fine temo che resterò con un Power Jack fino alla prova finale sulla impianto completo (fino a 1200w nessun problema per ora) poi valuterò che fare

Avatar utente
Maxsteel
Messaggi: 20
Iscritto il: 21 gen 2019, 20:24

Re: Collegare pip in parallelo ad un altro regolatore di carica

Messaggio da Maxsteel » 28 giu 2019, 18:24

Ma io voglio i pip cosi raddoppio anche la potenza erogabile oltre che la produzione ftv....ripeto il mio obbiettivo finale sono 3 pip x ottenere la trifase

Rispondi

Torna a “Solare fotovoltaico”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti